INCONCRETO » Elenco News » Notizia

Sistema Flowfast, elasticità e resistenza alle sollecitazioni sismiche

del 16/12/2016

I giunti di costruzione e dilatazione sono, di fatto, il classico “tallone d’Achille” o " Anello debole" dei pavimenti industriali in calcestruzzo, in quanto tali giunti tendono ad allargarsi sia per il normale movimento di dilatazione/contrazione per variazioni termiche ambientali sia per il normale allontanamento per ritiro naturale del calcestruzzo delle piastre contigue, pertanto sono soggetti a rottura e sbrecciatura dello spigolo vivo presente dovuti ai continui microcolpi delle ruote rigide dei muletti elevatori.

Un travetto in resina, adeguatamente realizzato con il sistema elastico Flowfast 224 in MMA della Flowcrete, consente di ottenere resistenze nettamente superiori del giunto non trattato con tale materiale, in quanto il travetto elastico in MMA ha maggiore resistenza sia in compressione che a flessione (dato molto più importante per un giunto) rispetto al calcestruzzo.

Il travetto in MMA permette di realizzare dei giunti di costruzione/dilatazione che abbiano delle prestazioni meccaniche elevatissime (vedi scheda tecnica allegata) anche in situazioni di movimenti non naturali del pavimento industriale, tipo shock sismici.

Infatti si sono avuti casi, come il sisma delle Marche di fine ottobre 2016 di cui alleghiamo le foto di un pavimento industriale realizzato dalla società ITS di Spino d'Adda trattato con tale tecnologia in località San Ginesio (Macerata), in cui il movimento tellurico ha fratturato il calcestruzzo proprio in corrispondenza del collegamento del travetto eseguito con sistema Flowfast 224 senza danneggiarlo evidenziando la sua duttilità elastica a forti movimenti di trazione, ovviamente il materiale adiacente che non ha resistenza a trazione, si frattura, come da foto allegate.

Eventuali ripristini del travetto in MMA possono essere eseguiti con molta velocità in quanto il prodotto utilizzato indurisce nel giro di qualche ora, ovviamente in funzione delle temperature ambientali, così da ripristinare in giornata il transito dei muletti presenti all’interno dell’opificio.



FASI DI POSA – Giunto a travetto flessibile per la realizzazione o il ripristino dei giunti strutturali con sistema in metacrilato Flowfast 224 linea Flowfast:

1) Taglio della pavimentazione con attrezzatura meccanica mediante clipper diamantata a secco circostante al giunto strutturale per uno spessore minino di 5 cm ed una profondità di 3 cm.
2) Demolizione con impiego di fresatrice o martelletto demolitore del giunto strutturale.
3) Accurata pulizia e depolveratura del supporto.
4) Applicazione di un primer metacrilato per fondi umidi FLOWFAST DAMP PRIMER su tutta la interfaccia della parete del giunto.
5) Su fresco spolvero di quarzo in miscela avente la funzione di aggancio alla successiva applicazione della malta metacrilata FLOWFAST 224.
6) trascorso 1 ora, applicazione della malta metacrilata elastica FLOWFAST 224 in miscela con opportuna miscela di quarzi in curva granulometrica dello spessore necessario.
7) trascorse 2 ore il sistema sarà transitabile e non prevederà nessun taglio di dilatazione, che invece nel sistema epossidico tradizionale si deve prevedere.

Per approfondire scarica i documenti:


Flowfast 224 - scheda tecnica (EN)
Flowfast Chemical Resistance data
Flowfast Damp Primer
Flowfast systems - USDA 17.4.14

di Ing. Giovanni Saba FLOWCRETE

Notizia letta: 3435 volte

    

Torna alla Lista News »