Primo Bilancio di Sostenibilità per Mapei

MAPEI 27/12/2017 568

Nell’anno del suo 80° anniversario, Mapei ha scelto di realizzare il primo Bilancio di Sostenibilità, che mette in luce gli aspetti ambientali, sociali ed economici delle attività dell’Azienda, per condividere con i suoi stakeholder gli obiettivi che l’hanno guidata nel suo operare quotidiano: migliorare la qualità della vita delle persone e tutelare l’ambiente attraverso la ricerca e la formulazione di prodotti sempre più sostenibili, processi produttivi efficienti, valorizzazione del territorio e partecipazione attiva alla vita della comunità.

Il primo Bilancio di Sostenibilità di Mapei nasce dalla forte volontà di raccontare tutto questo, trasmettendo ai nostri numerosi stakeholder l’approccio etico e trasparente e la forte responsabilità d’impresa che da sempre ci caratterizzano” ha dichiarato Giorgio Squinzi, Amministratore Unico di Mapei S.p.A.

Il percorso intrapreso da Mapei per la redazione del primo Bilancio di Sostenibilità ha coinvolto il top management e numerose funzioni aziendali che hanno contribuito per le parti di competenza, sotto la guida di un gruppo di lavoro dedicato.
Il documento riassume le attività di Mapei S.p.A. relative al 2016 ed è stato redatto secondo i GRI (Global Reporting Initiative) Sustainability Reporting Standards. Le tappe iniziali per la realizzazione del Bilancio sono state l’individuazione e prioritizzazione dei portatori di interesse di Mapei e l’analisi di materialità (analisi dei temi che hanno rilevanza per gli stakeholder).

Dal momento che Mapei ha ideato e realizzato negli anni molte ricette vincenti per i propri prodotti, il documento è strutturato secondo la ricetta che ha permesso all’Azienda di assicurarsi uno sviluppo sostenibile nel tempo e mantenere il proprio ruolo di leader nel settore.
Gli ingredienti di questa ricetta, ad ognuno dei quali è dedicato un capitolo del volume, sono: 

  • la Ricerca & Sviluppo, il vero motore di Mapei, che è votata alla produzione di prodotti durevoli e di qualità che abbiano un ridotto impatto sulla salute delle persone (applicatori e utilizzatori finali) e sull’ambiente; 
  • l’efficiente sistema produttivo Mapei, reso possibile grazie ad una strategica dislocazione degli impianti produttivi che consente di coprire interamente il territorio nazionale, costanti e tempestivi controlli di qualità su materie prime e prodotti finiti e monitoraggio dei consumi e degli impatti ambientali dei processi produttivi per migliorare le proprie performance; 
  • la crescita e valorizzazione delle persone di Mapei, attraverso aumenti dell’organico e investimenti nella formazione; 
  • l’impegno dell’Azienda per la vita della comunità e per lo sviluppo del territorio, attraverso sponsorizzazioni culturali e sportive, e contributi sociali e di solidarietà con particolare attenzione ai giovani e alle persone in difficoltà.

MAPEI_bilancio di sostenibilità_2017-00.JPG

Per Mapei questo importante risultato non rappresenta un traguardo perché l’Azienda è sempre rivolta al futuro, verso quello che ancora può fare per i clienti, fornitori, dipendenti e, più in generale, per la comunità.

Fondata nel 1937 a Milano, Mapei taglia oggi il traguardo degli 80 anni contando 81 consociate e 73 stabilimenti produttivi in 34 paesi nei cinque continenti.  
Alla base del successo dell’Azienda: la specializzazione nel mondo dell’edilizia attraverso l’offerta di prodotti e sistemi certificati che soddisfino le richieste dei clienti e della domanda; l’internazionalizzazione, per una maggiore vicinanza alle esigenze locali e riduzione al minimo dei costi di trasporto; la Ricerca e Sviluppo, a cui vengono destinati gli sforzi più importanti dell’Azienda e il maggior numero di assunzioni.