NTC 2018: tutte le novità esaminate punto per punto

Simone Tirinato - Ricerca e Sviluppo Logical Soft 18/01/2018 9051

Il Decreto di pubblicazione delle Norme Tecniche per le Costruzioni è stato firmato nei giorni scorsi dal Ministro Delrio e dal presidente del CSLLPP Sessa. È quindi attesa a breve la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale e la loro entrata in vigore.

Le Norme Tecniche per le Costruzioni 2018, a lungo invocate dagli operatori del settore, sono quindi una realtà. Si tratta di fatto di una revisione in continuità delle norme che abbiamo utilizzato negli ultimi anni: non ne modificano infatti i principi fondamentali ma introducono alcune novità sui metodi di calcolo e di verifica per applicare con efficacia le indicazioni contenute.

Abbiamo di fronte un testo più chiaro che lascia meno spazio ai dubbi di interpretazione e agli errori e consente di comprendere meglio concetti fondamentali come la "progettazione in capacità". La trattazione degli elementi in cemento armato confinato, la maggiore adesione agli Eurocodici, l'abolizione definitiva del metodo alle Tensioni ammissibili e l'eliminazione dei riferimenti alle zone sismiche sono alcune delle novità essenziali.

La novità più eclatante e più attesa riguarda gli interventi che possono essere effettuati sul patrimonio edilizio italiano: le Norme Tecniche 2018 promuovono il miglioramento sismico degli edifici esistenti attraverso il raggiungimento di parametri più realistici. L'obiettivo auspicabile è quindi la messa in sicurezza di un numero di edifici superiore rispetto a quanto fatto finora e, di conseguenza, l'utilizzo delle ingenti risorse messe a disposizione dai numerosi incentivi fiscali degli ultimi anni.

Per rispettare i nuovi obiettivi imposti dalle NTC 2018 e cogliere le opportunità legate agli incentivi fiscali è imprescindibile l'utilizzo di strumenti di calcolo aggiornati e in grado di rispondere alle nuove sfide. TRAVILOG è il software OPENBIM di calcolo strutturale e progettazione antisismica già pronto ad accogliere le nuove Norme Tecniche che include strumenti specifici per definire la Classe di rischio, valutare la vulnerabilità sismica e mettere in sicurezza gli edifici esistenti in c.a., in muratura e misti (c.a. e muratura) confrontando tra loro varie soluzioni progettuali di riqualificazione.

Questo primo focus vuole essere una guida per conoscere le NTC 2018 e mette a confronto in due colonne, capitolo per capitolo, il vecchio testo nella colonna di sinistra e il nuovo testo delle Norme Tecniche nella colonna di destra. Per facilitarne la lettura proponiamo una semplice legenda che classifica le novità con un marcatore da 1, 2 o 3 stelle, dove 3 stelle individua, a nostro avviso, i capitoli che hanno subito i cambiamenti più importanti.

VAI ALL'APPROFONDIMENTO DI LOGICAL SOFTtravilog-ntc-logical-2.jpg