Edificio esistente in CA soggetto a sopraelevazione e adeguamento sismico: analisi pushover e modale

NEWSOFT 01/02/2018 3585
Ecco pronto il secondo di 3 articoli di NEWSOFT in cui si affrontano le problematiche connesse all'analisi di un edificio in cemento armato soggetto a sopraelevazione ed adeguamento sismico.
 
In aiuto anche un tutorial che mostra come procedere.
 
In questo secondo appuntamento sono affrontate tutte le criticità relative alle verifiche della duttilità strutturale per mezzo dell’analisi statica non lineare (PUSHOVER) e della verifica del fattore di struttura ai fini dell’analisi modale con spettro di risposta.

L’analisi pushover

L’articolo esamina i punti di forza e le problematiche legate all’impiego dell’analisi pushover , focalizzando l’attenzione ai risultati ottenuti per l’edificio oggetto di intervento e al confronto con i risultati ottenuti dall’analisi lineare in termini di fattore di struttura. Dopo una sintesi dei principali passaggi dell’analisi statica non lineare, si illustrano i risultati ottenuti per la struttura sopraelevata ante operam in base ai quali è possibile una valutazione dei meccanismi della struttura e del livello di sicurezza associato ai diversi stati limite di verifica, aspetti essenziali per una buona concezione degli interventi di rinforzo.
 
La struttura dell'edificio viene modellata con Edisis, software per l’analisi e il calcolo di strutture multipiano in c.a. in zona sismica, nuove ed esistenti. Il software consente altre all’analisi statica non lineare (Pushover) e l’analisi Shakedown. 
 
 
edisis-video 2.JPG