Comportamento meccanico di pannelli prefabbricati: il caso delle deformazioni permanenti allo scassero

Giuseppe Di Palma - Studio Tecnico SG Matteo Felitti - Engineering e Concrete Consulting 27/04/2018 1311

Il presente lavoro tratta il problema relativo al comportamento meccanico di pannelli prefabbricati nelle fasi transitorie ed in particolare durante la fase dello scassero, al fine di individuare una metodologia che consenta di evitare la comparsa di frecce permanenti non ammissibili.

Subito dopo lo scassero, infatti, alcune tipologie di pannelli, possono presentare, in corrispondenza della mezzeria, deformazioni permanenti che rendono difficoltoso il successivo montaggio degli stessi.

In seguito vengono presentati i risultati di uno studio per capire innanzitutto la problematica in discussione per poi suggerire, nelle conclusioni, una procedura risolutiva.

Si precisa, come vedremo meglio in seguito, che il calcolo globale è stato effettuato sull’intero sistema meccanico funi carroponte funi per scassero pannello prefabbricato. Invece per il calcolo delle sollecitazione e delle tensioni è stato preso in considerazione l’elemento maggiormente impegnato staticamente e cioè il travetto longitudinale di bordo (lato ganci di sollevamento) che funge, assieme agli altri travetti, da irrigidimento dello stesso pannello.

>>> vai all'articolo integrale in pdf.

pannello-calcestruzzo-felitti.JPG