Un massetto ad alte resistenze meccaniche per l'ampliamento dell'aeroporto Amerigo Vespucci, Firenze

MAPEI 20/11/2018 1318

Rinnovati gli uffici nell’hangar, nell’area del check-in e negli spazi commerciali

massetti-aeroporto-firenze-mapei-10.JPG

Nel 2017 l’aeroporto che serve Firenze ha visto transitare oltre due milioni di passeggeri. Gestito dalla società Toscana Aeroporti, la struttura dispone di 40 banchi check-in, 10 gate di imbarco ed è dotata di una pista in asfalto lunga 1.750 m e larga 30 m.
L’aeroporto occupa un’area di circa 115 ettari tra Castello e la Piana di Sesto Fiorentino, nella zona nord-ovest di Firenze, compresa tra il casello autostradale di Firenze Nord e l’area industriale fiorentina vicino a Prato. La decisione sulla collocazione dell’aeroporto Amerigo Vespucci venne presa nel 1928 e nel 1938 iniziarono i lavori per realizzare la pista asfaltata lunga circa 1.000 m sulla quale, nel dopoguerra, vennero inaugurate le rotte per Venezia, Roma e Milano e negli anni 70 il primo collegamento internazionale con Zurigo.

Nel 1984 nasce la SAF (Società Aeroporto Fiorentino), divenuta poi AdF (Aeroporto di Firenze). In quel periodo fu approvato un piano di ristrutturazione dell’aeroporto che interessò sia le strutture che la pista, che passò da 1.000 a 1.400 m di lunghezza.

massetti-aeroporto-firenze-mapei-8.jpg
Una vista di parte dell'ampliamento a lavori ultimati

La stessa pista ebbe necessità di un altro intervento tra il 2005 e il 2006 per il cedimento del piano di atterraggio non idoneo - a causa del terreno paludoso - a sostenere il peso degli aerei più moderni. La pista fu consolidata e allungata fino agli attuali 1.750 m. Nel novembre 2009 è stato presentato da AdF il progetto per la costruzione del nuovo terminal, in previsione di un ulteriore aumento della capacità di traffico dei passeggeri fino a 2,4 milioni annui. Nell’estate del 2012 è stata completata la nuova hall Arrivi del Terminal progettata dallo studio londinese Pascall e Watson.

Interventi veloci e duraturi. La proposta di MAPEI

massetti-aeroporto-firenze-mapei-1.jpg
Posa massetti realizzati con il legante TOPCEM

Nel 2017 un nuovo intervento ha riconfigurato il flusso dei passeggeri; in questa occasione sono stati realizzati nuovi uffici nell’hangar S52 e nel modulo check-in.
L’Assistenza Tecnica Mapei è stata coinvolta in questo cantiere e ha effettuato una serie di sopralluoghi e di incontri con l’impresa e i posatori, dai quali sono emersi alcuni problemi: era necessario realizzare un massetto con alte resistenze meccaniche e contare su prodotti per la posa delle piastrelle rapidi e di alta qualità, per terminare il lavoro nel minor tempo possibile rispettando il calendario fissato.

massetti-aeroporto-firenze-mapei-3.jpg
massetti-aeroporto-firenze-mapei-4.JPG
Alcune fasi di realizzazione dei massetti con il legante TOPCEM: posa, stesura, lisciatura

I tecnici Mapei hanno proposto il “pacchetto di posa” composto dal legante TOPCEM e dall’adesivo per piastrelle KERAFLEX.
Per realizzare i nuovi massetti di sottofondo con uno spessore compreso tra 4 e 8 cm è stato utilizzato il legante idraulico speciale per massetti a presa normale TOPCEM, a ritiro controllato e con asciugamento veloce in 4 giorni.

massetti-aeroporto-firenze-mapei-2.jpg
Il massetto ultimato

Grazie alla professionalità degli installatori e alla qualità del prodotto, il massetto stagionato e asciutto era pronto per ricevere l’intervento successivo senza bisogno di livellare ulteriormente la superficie di posa.

massetti-aeroporto-firenze-mapei-4a.jpg
Posa delle piastrelle di grande formato con l’adesivo KERAFLEX

La posa delle piastrelle di grande formato nei diversi ambienti oggetto dell’intervento è stata effettuata con KERAFLEX, adesivo cementizio ad alte prestazioni, a scivolamento verticale nullo e con tempo aperto allungato. Di facile lavorabilità, KERAFLEX ha una perfetta adesione a tutti i materiali e un indurimento senza ritiri apprezzabili.
Per la stuccatura delle fughe è stato consigliato l’utilizzo della malta cementizia KERACOLOR FF, ideale per stuccature fino a 6 mm, e di ULTRACOLOR PLUS, malta ad alte prestazioni con polimero antiefflorescenze, per fughe da 2 a 20 mm.

massetti-aeroporto-firenze-mapei-6.jpg

SCHEDA TECNICA
Aeroporto internazionale Amerigo Vespucci, Firenze

Periodo di costruzione: 1930-2006 (ultimo ammodernamento)
Anno di intervento: 2017
Intervento Mapei: fornitura di prodotti per la realizzazione dei massetti e per la posa delle piastrelle all’interno
Progettista: Studio Amati Architetti (Roma); Dicecca Ingegneria (Altamura, BA); ing. Paolo De Santo (Firenze)
Committente: Toscana Aeroporti SpA
Direttore lavori: ing. Alessandro Panattoni, Ingeco srl (Pisa)
Impresa costruttrice: ITAF srl (Pistoia)
Impresa di posa: Bi.Esse Massetti srl (Altopascio, LU)
Rivenditore Mapei: Spagnesi srl (Montale, PT)
Foto: Sergio Fortuna
Coordinamento Mapei: Massimo Lombardi, Roberto Aiazzi, (Mapei SpA)

PRODOTTI MAPEI
Realizzazione sottofondi: Topcem
Posa delle piastrelle: Keracolor FF, Keraflex, Ultracolor Plus

Per maggiori informazioni sui prodotti visitare il sito internet www.mapei.it 

massetti-aeroporto-firenze-mapei-7.jpg