I passi da seguire per elaborare un PSC efficace

BLUMATICA 10/12/2018 2480

Dalle informazioni propedeutiche alla stesura del PSC mediante l’analisi puntuale delle problematiche iniziali e i contenuti minimi previsti dall’Allegato XV del D. Lgs. 81/08 e s.m.i

Questo è il primo di una serie di articoli aventi lo scopo di elaborare una guida pratica per la corretta elaborazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento (protrai consultare i successivi sul Blog Blumatica).

Analisi dell’obbligo normativo e produzione del relativo documento mediante caso pratico saranno gli obiettivi da perseguire.

Prima di soffermarci sui contenuti del PSC analizzeremo i requisiti iniziali e le caratteristiche di base che determinano l’obbligo di redazione del Piano di Sicurezza influenzandone anche i contenuti.  

I lavori che rientrano nel campo di applicazione del Titolo IV del D.Lgs 81/08

Stabilire con certezza che le lavorazioni rientrano nel campo di applicazione del Titolo IV non solo attività propedeutica ma importante per studiare le caratteristiche di base del cantiere di riferimento. Considerato che la definizione di “cantiere temporaneo o mobile” contenuta nel Testo Unico è stata diverse volte oggetto di modifiche e integrazioni è bene porsi subito una domanda: I lavori rientrano nel campo di applicazione del Titolo IV?

La risposta è nella definizione di cantiere temporaneo o mobile data dall’articolo 89 del Testo Unico:

Articolo 89 - Definizioni

1. Agli effetti delle disposizioni di cui al presente capo si intendono per:
a) cantiere temporaneo o mobile, di seguito denominato: "cantiere": qualunque luogo in cui si effettuano lavori edili o di ingegneria civile il cui elenco è riportato nell’ ALLEGATO X

 allegato x d.lgs. 81/08

È utile che anche piccoli lavori, indipendentemente dalla durata in giorni, rientrino nel campo di applicazione del Titolo IV.

allegato-esempio-psc-piccoli-lavori-blumatica.JPG

Quali sono gli adempimenti per il cantiere specifico?

Operando un’efficace semplificazione non è azzardato affermare che gli adempimenti cui è soggetto il cantiere variano in funzione del numero di imprese presenti e di alcuni parametri secondari. 

Nel caso di presenza di una sola impresa gli obblighi e gli adempimenti variano in funzione dell’entità “*uomini/giorno” e della tipologia dei lavori (pubblico/privato).

psc nel caso di unica impresa

*Uomini/Giorno: convenzionalmente esprime il numero di lavoratori che dovrebbe essere presente sul cantiere per terminare i lavori in un solo giorno.

In caso di più imprese, gli obblighi sono notevolmente diversi e, in tale ipotesi, è necessario indagare ulteriori parametri: il titolo abilitativo, la tipologia dei lavori (pubblico/privato) ed eventualmente l’importo dei lavori.

psc nel caso di piu imprese

Quali sono i soggetti responsabili degli adempimenti?

Le figure che in cantiere sono investiti di responsabilità in materia di sicurezza sono

  • Committenti
  • Imprese
  • Coordinatori

Le imprese, oltre alle disposizioni di sicurezza definite per il cantiere specifico, devono dimostrare di applicare tutte le disposizioni del testo unico e non solo quelle del Titolo IV. I Coordinatori in fase di progettazione ed esecuzione sono le figure chiamate a definire ed aggiornare le “regole” del sistema cantiere ma anche a verificare che le stesse non siano disattese dagli altri soggetti. Il Committente è considerato il motore del cantiere perché dispone delle risorse necessarie alla realizzazione dell’opera ma anche della sicurezza.  

Quali sono le insidie relative all’identificazione del committente?

In alcuni casi l’identificazione di questo ruolo può avere delle difficoltà. Si consideri il caso di lavori in un condominio in cui il committente può essere:

  • L’ Amministratore con nomina di Responsabile dei Lavori
  • Tutti i proprietari
  • Responsabile dei Lavori (soggetto terzo nominato dai proprietari)

Nel caso i committenti fossero tutti i proprietari, bisogna prestare particolare attenzione perché un’eventuale sanzione, circa le inadempienze in materia di sicurezza, sarebbe applicata ad ogni proprietario e non ripartita fra gli stessi; per tale motivo anche nei lavori di manutenzione straordinaria è consigliabile la nomina del Responsabile dei Lavori. 

Altra casistica complessa, che ci limiteremo a citare per ragione di completezza, riguarda le due tipologie particolari di cantiere che sono rientrate nel campo di applicazione del titolo IV in seguito alla pubblicazione del Decreto 22 luglio 2014 e inerente gli spettacoli musicali, cinematografici e teatrali e alle manifestazioni fieristiche. In questi due casi le definizioni si riferiscono al soggetto per conto del quale vengono eseguite determinate attività lavorative. 

psc-definizione-committente-blumatica.JPG

Quali sono gli obblighi dell Coordinatore o del Responsabile dei Lavori?

Il Testo Unico all’articolo 90 definisce in modo inequivocabile gli obblighi per il committente o responsabile dei lavori. Li riassumiamo di seguito:

  1. Rispetto delle misure generali di tutela
  2. Presa in considerazione del PSC & Fascicolo
  3. Nomina del CSP
  4. Nomina del CSE
  5. Svolgimento diretto CSP e/o CSE & Sostituzione
  6. Comunicazione nomine dei coordinatori
  7. Verifica requisiti imprese e lavoratori autonomi
  8. Notifica preliminare
  9. Trasmissione del PSC
  10. Verifica obblighi del datore di lavoro dell’impresa affidataria
  11. Verifica assenza provvedimenti interdettivi imprese esecutrici

Ciò impone che tale soggetto abbia approfondita conoscenza ed esperienza in materie di igiene sul lavoro; tale conoscenza, soprattutto in caso di lavori privati, non è spesso verificata con la conseguenza che tali adempimenti vengano svolti dal coordinatore della sicurezza che, anche inconsapevolmente, ne assume “gratuitamente” i rischi. 


Se questo articolo ti è piaciuto e sei curioso di leggere gli altri che seguiranno con lo scopo di realizzare un vademecum del Coordinatore per la corretta elaborazione del PSC, iscriviti al Blog Blumatica: una newsletter mensile ti avviserà di tutte le novità in merito di sicurezza cantieri o di tutti gli altri settori potenzialmente di tuo interesse: BIM, efficienza energetica, progettazione, DVR, successioni e volture catastali, tabelle millesimali, sistemi di gestione e tanto ancora

PER ESSERE SEMPRE INFORMATI >>> vai al BLOG DI BLUMATICA