Opere Pubbliche: un calcestruzzo innovativo aiuta a dimezzare i tempi per il ripristino del ponte di Carimate

15/04/2019 1463

Como, 15 aprile 2019 - Ha riaperto al traffico questo pomeriggio il nuovo ponte di Carimate, lungo la S.P. 32 Novedratese, danneggiato irreparabilmente lo scorso 18 marzo a seguito dell’abbattimento del cavalcavia di via Dei Giovi da parte di un camion fuori sagoma.

pontecarimate.jpg

Ponte di Carimate, la riapertura al traffico in tempi record grazie a un calcestruzzo innovativo

Contrariamente alla previsione iniziale di 90 giorni, l’importante arteria torna a essere transitabile dopo solo un mese. Dopo le prove di carico di questa mattina, questo pomeriggio il taglio del nastro con il Presidente della Provincia di Como, Fiorenzo Bongiasca; il Sindaco di Carimate, Roberto Allevi; il Sindaco di Novedrate, Serafino Grassi; il Sindaco di Arosio, Alessandra Pozzoli; il Vice Sindaco reggente, Alice Galbiati, il Sindaco di Lentate sul Seveso, Laura Ferrari, il consigliere comunale di Figino Serenza, Stefano Tomaselli e il Consigliere Regionale Angelo Orsenigo.

pontecarimate-inaugurazione.jpg

Ringrazio innanzitutto gli abitanti di Carimate per la pazienza e i volontari per la mano che ci hanno dato nel gestire il passaggio a livello – ha dichiarato il Presidente Bongiasca – ma anche tutti gli Enti e le imprese che a vario titolo ci hanno aiutato e permesso di arrivare a riaprire la strada in così poco tempo, senza contare il prezioso contributo della Polizia Locale e della Polizia Stradale. Ancora una volta mi piace sottolineare come il saper far squadra paghi. Una menzione speciale va poi all’ingegner Bruno Tarantola e a tutto l’Ufficio Tecnico della Provincia di Como, senza i quali oggi non potremmo già essere qui”.

Un risultato ottenuto grazie al ricorso alla procedura di somma urgenza, ma anche alla scelta di materiali innovativi. La Provincia, infatti, si è rivolta all’Istituto Italiano per il Calcestruzzo, specializzato in ricerca e innovazione sui materiali da costruzione. Da qui la proposta accolta dall’Amministrazione di ricorrere a un particolare calcestruzzo che garantisce non solo una particolare durabilità e resistenza ma anche il rapido processo di maturazione, tale da concludersi nello spazio di due giorni anziché in ventotto, come accade per un prodotto standard. Questo calcestruzzo – AeternumCal – prende il nome dall’additivo speciale “Aeternum”, inserito all’interno di questa ricetta, sviluppato dall’Istituto Italiano per il Calcestruzzo in collaborazione con Tekna Chem.

pontecarimate-calcestruzzo-aeternumcal.jpg