Durabilità ciclovie: performance prestazionali ed estetiche del ghiaietto lavato nel percorso Bardolino-Garda

Il caso di studio del percorso ciclopedonale Bardolino-Garda è particolarmente interessante poiché si inserisce in un contesto ambientale di grande pregio paesaggistico e storico, collegando località dotate di straordinaria vocazione turistica. Operando in questo contesto il progettista dell’opera ha immediatamente posto l’attenzione su due aspetti che dovevano indirizzare la scelta tecnologica:

  1. durabilità della ciclovia;
  2. inserimento armonico della stessa nel paesaggio circostante.

Il ghiaietto lavato poteva soddisfare contemporaneamente entrambi i requisiti, a differenza di altre scelte che con maggiore difficoltà riescono a coniugare sia le performance estetiche che quelle prestazionali (ad esempio matrici polimerico-resinose oppure matrici asfaltiche).

Caratteristiche tecniche della pavimentazione in calcestruzzo architettonico della ciclovia Bardolino-Garda

In questo caso  è stato scelto un aggregato locale di origine alluvionale, fortemente eterogeneo sia dal punto di vista composizionale che morfologico. 

Il mix design progettato ha dato visibilità e risalto all’aggregato, mentre il colore della matrice legante è stato leggermente scaldato con una leggera aggiunta di ossido minerale ocra per meglio inserire il conglomerato  nei colori caratteristici del paesaggio circostante.

L’ubicazione della ciclovia, prossima alle acque del lago, espone il conglomerato ad un degrado da gelo-disgelo potenzialmente pericoloso (ambienti d’esposizione XF3 – XF4). Per questo motivo il mix design è stato testato, oltre che con le consuete caratterizzazioni fisico-meccaniche, anche con cicli di gelo-disgelo, svolte nei laboratori di ricerca Azichem, che hanno fornito risultati molto interessanti,  confermati, nella realtà dei fatti, a seguito dei riscontri dopo cinque anni di esposizione.

ghiaietto-lavato-ciclovia-bardolino-garda-02_azichem-2019.jpg Percorso ciclo-pedonale Bardolino-Garda a distanza di cinque anni dalla realizzazione

ghiaietto-lavato-ciclovia-bardolino-garda-tabella-mix-design-cls.jpg Tab. 1 - Mix Design
 ghiaietto-lavato-ciclovia-bardolino-garda-tabella-parametri-su-impasto-a-fresco-cls.jpg Tab.2 – Parametri sull’impasto fresco

Il disattivante di presa FLOORTECH PRERIT è stato irrorato sulle superfici con nebulizzatore, poco dopo il passaggio della vibrofinitrice.  La colorazione azzurrognola del FLOORTECH PRERIT permette l’immediato riconoscimento delle superfici trattate.

A distanza di 24 ore il sottile strato di boiacca cementizia disattivata, veniva asportato tramite idrogetto operante a circa 150 bar, mettendo alla luce il ghiaietto di dimensioni 5-15 mm. Subito dopo, le superfici ancora umide venivano trattate con il consolidante/protettivo a base di silicati di litio QL NANO LITHIUM, che si combina con l’umidità e la calce d’idrolisi formando complesse mineralizzazioni silicatiche dotate di grande stabilità fisico-chimica, in grado di rafforzare le superfici con azione ad elevata durabilità. Sempre entro le 24 ore dalla stesura del conglomerato, veniva eseguito il taglio dei giunti di contrazione, con passo di circa 5 mt, successivamente riempiti con sigillante poliuretanico PROTECH FLEX.

ghiaietto-lavato-ciclovia-bardolino-garda_cantiere_azichem-2019.jpg

Percorso ciclopedonale in fase di realizzazione, stesura con vibrofinitrice e lisciatura con tavola di magnesio

ghiaietto-lavato-ciclovia-bardolino-garda_cantiere-02_azichem-2019.jpg

Percorso ciclo-pedonale in fase di realizzazione, idrolavaggio delle superfici e messa in risalto dell’aggregato

ghiaietto-lavato-ciclovia-bardolino-garda_azichem-2019.jpg

Marzo 2019, perfetto stato di conservazione del percorso ciclo pedonale

ghiaietto-lavato-ciclovia-bardolino-garda-tabella-parametri-fisico-meccanici.jpg Tab.3 - Parametri fisico meccanici a 1 giorno, 90 giorni, 90 giorni con cicli di gelo-disgelo

Scheda tecnica di progetto - Ciclovia Bardolino-Garda

Stazione Appaltante: Comune di Bardolino (VR)
Contraente Generale: Tecnoverde S.r.l.

Progetto preliminare: arch. Massei Maurizio
Progetto definitivo: arch. Massei Maurizio
Progetto esecutivo: arch. Massei Maurizio

Collaudo: geom. Casali Anselmo

RUP: geom. Casali Anselmo

Direzione dei Lavori: geom. Casali Anselmo
Responsabile Sicurezza: geom. Casali Anselmo
Direzione di Cantiere: Dott. Valeriano Erbisti

Esecutori dei Lavori: Tecnoverde S.r.l.
Subappaltatori: Daelcom S.r.l.
Fornitura Calcestruzzo: Danese Calcestruzzi

Tecnologia “ghiaietto lavato”: AZICHEM S.r.l.

Importo dei lavori: € 222'893, 20
Durata dei lavori (giorni): 60 gg
Data di consegna: 10/02/2014
Data di ultimazione: 31/03/2014


Pavimentazioni in calcestruzzo lavato FLOORTECH PRERIT: le componenti del sistema

FLOORTECH PRERIT è un sistema integrato, a basso impatto ambientale, utilizzato per realizzare pavimentazioni in calcestruzzo lavato, che si ottengono mescolando semplicemente, con la corretta quantità di acqua: cemento locale (grigio o bianco), aggregati locali in opportuna distribuzione granulometrica, fibre in polipropilene multifilamento (READYMESH PM 180) e una speciale miscela di additivi migliorativi delle prestazioni del calcestruzzo finale (PRERIT COMPOUND). Eventualmente, per particolari esigenze estetiche, possono esssere aggiunti ossidi ferrosi coloranti.

... CLICCA QUI per scoprire le singole componenti del sistema FLOORTECH PRERIT

www.floortech-prerit.it