Come Tecnoindagini srl supporta i professionisti nell’esecuzione delle prove in situ per le verifiche sismiche

Analisi di un caso studio

La verifica sismica del patrimonio edilizio è, oggi, un argomento all’ordine del giorno: un compito complesso ed articolato che vede impegnate differenti professionalità e che collaborano per eseguire le verifiche. Per costruire un modello efficace e veritiero è necessario conoscere a fondo l’edificio, le sue caratteristiche ed il suo stato di salute: informazioni che, il più delle volte, non si possiedono o sono imprecise ed incomplete.

Un’industria del Veneto si è rivolta ad un professionista per eseguire la verifica sismica di quattro edifici in cemento armato adibiti ad uffici e magazzini e raggiungere i seguenti obiettivi: rispondere agli obblighi normativi, conoscere gli edifici e, non per ultimo, valutarne la sicurezza in caso di evento sismico.

FASE 1 – Valutazione Preliminare

Poiché per eseguire la verifica sismica è necessario conoscere l’edificio, il professionista addetto alla valutazione della risposta sismica dei fabbricati ha raccolto tutte le informazioni esistenti inerenti gli immobili da sottoporre alla verifica.

Le tavole progettuali raccolte sono risultate complete: la necessità del progettista era quella di verificare se le informazioni riportate nel progetto corrispondessero allo stato di fatto degli edifici.

verifiche-sismiche-tecnoindagini-1.jpg

Per constatare che progetto e realizzazione combaciassero, il professionista si è rivolto a Tecnoindagini Srl, così da ricevere un supporto specializzato nella fase di analisi diagnostica.
Nello specifico, l’azienda si è occupata della stesura del piano prove, in collaborazione col professionista, dell’esecuzione delle analisi geologiche e nel rilievo della geometria dei fabbricati e delle caratteristiche dei materiali di cui sono composti.

verifiche-sismiche-tecnoindagini-2.jpg

FASE 2 – Definizione del piano di prove

Il professionista ha richiesto il supporto di Tecnoindagini Srl per la stesura del piano prove e decidere la tipologia, il numero e la posizione delle prove in base agli obiettivi prefissati e secondo la normativa.
Il team di Tecnoindagini Srl addetto all’esecuzione delle analisi, quindi, ha affiancato il professionista nell’elaborazione dello schema di prova, impostando per ciascun piano dell’edificio e le analisi da eseguire per raggiungere il livello di conoscenza LC1, fissato dalla committenza.

FASE 3 – Analisi geologiche

Poiché non erano presenti informazioni riguardati il terreno su cui sorgono gli edifici oggetto di verifica, il professionista ha chiesto a Tecnoindagini Srl di eseguire anche analisi sul suolo, utili per determinare con più precisione l’entità dell’azione sismica a cui sarà soggetto il modello dell’edificio.
Grazie alla presenza di una squadra geologica all’interno del team tecnico dell’azienda, sono state eseguite analisi geologiche per individuare la classe sismica del terreno.

FASE 4 – Esecuzione delle analisi sull'edificio

Unitamente alle analisi geologiche, si è passati anche alla fase di diagnostica in situ, attraverso l’esecuzione di analisi e rilievi, come richiesto dalle circolari tecniche, con l’obiettivo di valutare e confermare i disegni esecutivi strutturali a disposizione o verificare l’eventuale presenza di difformità tra i documenti progettuali e la realtà.

Sulla base del piano prove stilato con il professionista, due squadre specializzate di Tecnoindagini Srl hanno eseguito tutte le prove in situ ed hanno prelevato i campioni di materiale da sottoporre alle analisi di laboratorio.
Le squadre tecniche di Tecnoindagini Srl sono composte da team multidisciplinari di ingegneri ed architetti certificati all’esecuzione di prove non distruttive sugli edifici (UNI EN ISO 9712) e di assistenti murari abilitati all’utilizzo di strumentazione specialistica e che si occupano, inoltre, dell’immediato ripristino murario e strutturale.

verifiche-sismiche-tecnoindagini-3.jpg

Le prove in situ ed in laboratorio hanno consentito risultati precisi, affidabili ed obiettivi, cercando di conservare il più possibile l’integrità del fabbricato. L’utilizzo di tecnologie all’avanguardia fornisce una restituzione dei dati dettagliata, limitando od evitando l’errore umano e consentendo rapidità di rilievo e semplicità di restituzione dei risultati.

verifiche-sismiche-tecnoindagini-4.jpg

FASE 5 – Rielaborazione dati

Tecnoindagini Srl ha rielaborato i dati raccolti ed ha consegnato la relazione tecnica finale al professionista. Il documento, completo e dettagliato, contiene tutte le informazioni necessarie a conoscere lo stato di salute degli edifici e a costruire un modello efficace per l’esecuzione delle verifiche sismiche. Le informazioni contenute nella relazione hanno permesso al professionista di completare l’incarico e di svolgere verifiche sismiche adeguate, grazie ai dati oggettivi e certificati rilevati. 

verifiche-sismiche-tecnoindagini-5.jpg

TECNOINDAGINI SRL: il supporto sul campo per i Professionisti

Tecnoindagini Srl si pone l’obiettivo di fornire un supporto concreto ai professionisti per la pianificazione ed esecuzione di prove ed analisi sugli edifici, così da individuare tutte le informazioni utili alla costruzione di un modello efficace e veritiero del fabbricato ed all’esecuzione di verifiche sismiche. Ma non solo: oltre alle prove diagnostiche sull’edificio, l’azienda è a disposizione per realizzare anche la modellazione ed effettuare verifiche sismiche complete in tutte le fasi.

Per saperne di più sulle prove in situ offerte da Tecnoindagini Srl, clicca qui.