DIGITAL&BIM ITALIA 2019: a BolognaFiere arriva la rivoluzione digitale dell’ambiente costruito

15/11/2019 2325

L’appuntamento dedicato alla digitalizzazione nell’edilizia ritorna a BolognaFiere

Aziende, istituzioni, associazioni e professionisti per scoprire le nuove metodologie, le tecnologie e gli strumenti digitali della filiera edile

Conoscere, coinvolgere, esplorare il futuro dell’edilizia. Il 21 e 22 novembre 2019, presso il quartiere fieristico di Bologna, ritorna DIGITAL&BIM ITALIA 2019, il primo e unico appuntamento nazionale dedicato esclusivamente alla digitalizzazione e all’innovazione per l’ambiente costruito che nell’ultima edizione ha registrato la partecipazione di 4.000 professionisti. L’evento, organizzato da Senaf in collaborazione con BolognaFiere, offrirà ad aziende, professionisti, gestori immobiliari e alla Pubblica Amministrazione la possibilità di approfondire le nuove metodologie di progettazione, gestione della costruzione e manutenzione degli edifici, e di scoprire gli ultimi trend tecnologici offerti dal mercato.

digitalbim.JPG

5 i focus tematici proposti a DIGITAL&BIM ITALIA

  1. Digital twins - Intervenire sull’Esistente
  2. Geospaziale, Geomatica e Smart Land
  3. Costruzioni 4.0
  4. BIM e Digitalizzazione
  5. Smart Data e Intelligenza Artificiale

Un percorso che si articolerà tra la Conferenza internazionale – 4 sessioni con la partecipazione di top speaker europei e della community dei giovani professionisti di Italians in Digital Transformation UK (IDTUk)–, 5 Convegni, 4 Laboratori di approfondimento, 11 Arene tematiche e un’area dimostrativa dedicata alle Costruzioni 4.0.

Non solo esposizione, quindi, ma la manifestazione vedrà oltre 50 sessioni di formazione e informazione che hanno come protagonisti relatori provenienti dal mondo universitario ed esperti che rappresentano i professionisti del settore – da BUG Italy ai soci di ASSOBIM, AIST e BuildingSmart IBIMI – e alcune delle più grandi aziende nella costruzione digitale, tra cui ACCA, ALLPLAN, Blumatica, Harpaceas, ICMQ, Hexagon, Leica Geosystems, ENEA, Logical Soft, Stadata, ShinSoftware.

>>> Il programma completo degli eventi, le indicazioni per la partecipazione e i relativi costi sono disponibili sul portale www.digitalbimitalia.it


La Conferenza Internazionale a DIGITAL&BIM ITALIA 2019

Partiamo dalla Conferenza Internazionale, pensata con l’obiettivo di fare il punto sugli scenari di digitalizzazione del settore delle costruzioni, discutendo di Piattaforme e DigitalTwin per l’ambiente costruito. Articolata in 4 sessioni, la Conferenza diventa un’importante occasione di confronto tra ospiti internazionali ed esperti del settore per valutare lo “stato dell’arte” della digitalizzazione nel comparto edile.

Coordinati dal Prof. Angelo Ciribini, Responsabile Scientifico di Digital&BIM ITALIA, sono tanti i nomi di spicco che animeranno le diverse sessioni della conferenza.

Tra questi Paul Surin -IBM-, Nicola Colella -AECOM-, Markus König Ruhr -Universität Bochum-, Volker Krieger -Fact GmbH-, Alain Waha -Buro Happold-, Ulrich Hartmann -Oracle- e i giovani professionisti di IDTUk, che porteranno le esperienze dei progettisti italiani in UK.

>>> CONSULTA il PROGRAMMA


I convegni a DIGITAL&BIM ITALIA 2019

Oltre alla Conferenza internazionale sono tanti i convegni proposti durante le due giornate e, tra questi, si segnala il primo giorno (h. 09.30 – 10.30) la tavola rotonda inaugurale:

Industria Tecnologia Mercato delle Costruzioni. A che punto è il cluster tecnologico del settore sulla digitalizzazione?
Dalle città smart alle costruzioni sostenibili, fino ai nuovi orizzonti dell’intelligenza artificiale applicata al settore delle costruzioni: questi alcuni dei temi che verranno affrontati grazie agli interventi di Federcostruzioni, CNI, CNAPPC, CNGeGL, Assobim e iBimi BuldingSmart Italia. Un’occasione per fare il punto sullo “stato dell’arte” della digitalizzazione e i nuovi scenari di mercato nel comparto edile.

A seguire, sempre il 21 novembre, si terranno i convegni “Esperienze di una PA nella Digitalizzazione degli Appalti Pubblici” (h. 11:00 – 13:00) realizzato dal MIT - Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche Lombardia e Emilia Romagna e il “Il geometra nella sfida digitale per l’ambiente costruito” (14:30 – 17:00) a cura del Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati (CNGEGL) e di GEOWEB.

Il giorno 22 novembre mattina (10.30 – 13.00), invece, Federcostruzioni, ANCE, CECE e Politecnico di Milano saranno i promotori della conferenza internazionale di presentazione del progetto “H2020 DigiPLACE – Towards an European Digital Platform for Constructions”. La strategia di digitalizzazione europea (DEI) ha previsto nella programmazione H2020 la formazione di piattaforme digitali europee in diversi comparti, con un budget complessivo di 300 milioni di euro. L’Italia (Federcostruzioni, ANCE) ha chiesto con successo alla Commissione europea l’inserimento tra i settori prioritari anche di una piattaforma digitale europea specificatamente dedicata al settore delle costruzioni.

Nel pomeriggio (14.00 – 16.30) è il turno di Acca con un approfondimento su “La progettazione BIM negli impianti tecnologici: Norme, esperienze e soluzioni“, convegno che vede il patrocinio di KNX, l'Associazione che si propone di diffondere la cultura e l'installazione del Sistema KNX, lo standard mondiale aperto per l'automazione della casa e dell'edificio.

>>> CONSULTA il PROGRAMMA dei CONVEGNI

digitalbim-italia_conferenza.jpg


I laboratori BIM

Sono spazi di approfondimento coordinati da esperti, dove docenti con altissima esperienza svolgono lezioni operative su argomenti per professionisti e aziende. Acquistando il biglietto si potrà così partecipare ai due laboratori “Automazione e Interoperabilità” (21 novembre) e “Gestione del flusso dei dati e Generative Design” (22 novembre) organizzati da BUG Italia, gruppo di professionisti esperti di BIM.

Syncronia, il portale che mette a disposizione dei progettisti gli oggetti BIM e i modelli 3D, offrirà invece l’opportunità di approfondire le potenzialità del BIM come strumento di marketing per le aziende del settore dell’edilizia e delle costruzioni.

>>> Programma completo


Le Arene a DIGITAL&BIM ITALIA 2019

Sono 11 le Arene organizzate durante le due giornate, spazi informativi in cui aziende, partner e patrocinatori presenteranno alcune best practice. Gli operatori del settore avranno così la possibilità di confrontarsi e di approfondire i vari aspetti della digitalizzazione nell’ambiente costruito direttamente con alcuni protagonisti del settore, come ACCA, ENEA Logical Soft, Blumatica, BuildingSmart IBIMI, ASSOBIM, AIST e Clust_ER Build. Ma anche confrontarsi con istituzioni, enti ed università che stanno lavorando da anni sul tema della digitalizzazione.

Tra queste, ad esempio, BIM4PA, lo spazio dedicato alle Pubbliche Amministrazioni su digitalizzazione e BIM. Un’arena che vedrà gli interventi di esperti di stazioni appaltanti che hanno già avviato il percorso della digitalizzazione e che potranno illustrare i vantaggi che la PA può ottenere con l’implementazione dei processi digitali, anche attraverso la presentazione di casi studio dedicati.

Ma le Arene affronteranno tanti altri temi importanti, come la diagnosi energetica e strutturale, la digitalizzazione e l’intervento sul patrimonio esistente, le tecnologie avanzate per processi di creazione, gestione e fruizione del modello BIM IFC-OpenBIM e Geospaziale, smart infrastructure e smart land.

>>> Consulta il programma completo


BIM&DIGITAL AWARDS 2019, i finalisti della terza edizione

logo-digital-award-5.jpg

Durante DIGITAL&BIM ITALIA si svolgerà la terza edizione di BIM&DIGITAL Awards 2019, l’iniziativa realizzata in collaborazione con Clust-ER Build dedicata agli operatori del settore dell’ambiente costruito, che vedrà il suo apice alla premiazione che si terrà il 21 novembre alle ore 17:00 nella sala Gallery Bianca.

Gli awards sono nati per premiare i progetti innovativi che sfruttano le nuove tecnologie e la metodologia BIM, al fine di migliorare le performance ed essere maggiormente competitivi sul mercato. Tra i criteri di assegnazione la Giuria ha valutato principalmente fattori come l’impatto economico, la sostenibilità e il carattere innovativo.

Ecco i finalisti dell’edizione 2019:

CATEGORIA 1 - EDIFICI COMMERCIALI, TERZIARIO E DI GRANDE DIMENSIONE

  • BMS Progetti Srl – “Il BIM per la raccolta e lo sviluppo di una filiera di dati digitali continua: dalla Progettazione alla Gestione”
  • Paolo Chiappero Architetto – “Ristrutturazione centro sportivo”

CATEGORIA 2 - EDIFICI PUBBLICI

  • L+PARTNERS Srl – “Ospedale di Treviso”– “Nuova Scuola formazione corpo forestale e di vigilanza ambientale”
  • GP PROJECT SRL – “Sala Polifunzionale nZEB “

CATEGORIA 3 - INFRASTRUTTURE

  • Italferr S.p.A. – “Nuovo Ponte sul Polcevera”

CATEGORIA 4 - PICCOLI PROGETTI

  • MUSA PROGETTI SOC. COOP. DI INGEGNERIA – “Ristrutturazione dell’edificio Ex Gil sede del collegio Univermantova”
  • Morpheme S.r.l. – “Casa unifamiliare (demolizione ricostruzione)”

CATEGORIA 5 - INTERVENTI DI RESTAURO E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO

  • React Studio Srl e DISG della Sapienza – “HBIM per il Piano di Conservazione dello Stadio Flaminio”
  • Arch. Enrico Pata – “Palazzo Gagliardi di Riso”
  • Studio Michele Bondanelli Architetto (MBAA) – “EX Chiesa di San Giovanni – il progetto di conservazione tra memoria materiale e memoria digitale”

CATEGORIA 6 - INIZIATIVA BIM DELL’ANNO

  • Bimon Srl– “Piattaforma Cloud per i servizi di Facility Management”
  • BMS Progetti Srl– “GD_esign”
  • ACCA software spa – “Us.Bim editor”

CATEGORIA 7 - TECNOLOGIE DIGITALI PER IL PROCESSO COSTRUTTIVO

  • Pegaso Ingegneria S.r.l. – “Il BIM nei servizi di Direzioni Lavori ”
  • R2M Solution Srl – “Progetti Horizon 2020: BIM4REN, SPHERE”

CATEGORIA 8 -  RICERCA

  • Enrico Bosio – “Metropolitana Parigi”
  • Ing. Michele Archetti– “Sant’Orsola Malpighi”
  • Lucia Pierni– “Il complesso di San Giovanni a Teduccio”
  • Rossella de Robertis – “Studentato di Firenze”
  • Sergio Tordo – “Manifattura Tabacchi”
  • Nazarena Bruno – “Duomo di Parma”