De Micheli: 200 miliardi per il Piano «Italia Veloce», tra le priorità gli investimenti su ferro

Paola De Micheli, ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha annunciato che presenterà il piano Italia Veloce in Consiglio dei Ministri.

ministro-paola-de-micheli-700.jpg

De Micheli: «Il Piano Italia Veloce è attrattivo per gli investitori»

«Italia Veloce non è un libro dei sogni, ma un piano di quindici anni che discende da un'idea di paese: le infrastrutture devono accorciare le distanze, non solo quelle fisiche ma anche quelle sociali, per questo sono anche uno strumento di giustizia». Lo ha dichiarato su twitter la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli.

La ministra ha poi aggiunto che «gli investimenti sul ferro e sul trasporto ferroviario sono una delle priorità del piano Italia Veloce e un obiettivo strategico per quella transizione green nella mobilità alla base del nostro programma di Governo».

Come precisato sempre sui social, la ministra ha precisato che sul piano quindicennale sono stati messi 200 miliardi. «I fondi arriveranno da quelli già stanziati e dal recovery fund» ha scritto.

Sempre su Italia Veloce, intervenendo durante la trasmissione «Agora' estate» su Rai3, la ministra De Micheli ha detto che nel piano «c'è tanto ferro, tanta intermodalità, tanta economia del mare ed è particolarmente attrattivo per gli investitori privati» e ha aggiunto che «in 2 anni si arriverà a circa 40 miliardi di avvio di cantieri attivati e da attivare».

Durante la trasmissione, la ministra ha annunciato che presenterà il Piano «Italia veloce» in Consiglio dei ministri.