Ponte San Giorgio di Genova: grazie a Synchro, il BIM si lega al 4D nel progetto del nuovo ponte

Il Digital Twin o “Gemello Digitale” è un concetto divenuto ora parte integrante della progettazione e della realizzazione ottimale di impianti e infrastrutture e apporta il suo valore aggiunto anche oltre la fase del progetto e nell’esercizio nel ciclo di vita dell’asset, dando un impulso di crescita notevole a tutto il comparto.

Anche ARC Advisory Group – la nota società americana di ricerca nelle tecnologie per le infrastrutture - ha evidenziato il ruolo sempre più importante del software nell'intero ciclo di vita delle infrastrutture, nel recente studio di mercato dedicato alla progettazione di infrastrutture e il Building Information Modeling. 

 

La necessità di essere digitali

Il mercato delle costruzioni offre previsioni di crescita che, malgrado il piccolo declino per il 2020 dovuto agli effetti della pandemia in atto, delineano un trend ad alto potenziale di crescita.

trend-mercato-costruzioni.JPG

In effetti gli investimenti nelle infrastrutture sono e saranno sempre richiesti: nelle regioni già sviluppate, molti asset necessitano di rinnovo, ampliamento o sostituzione, e la correlata attività di ingegneria è guidata dalla necessità di mantenere, ricostruire o sostituire le risorse esistenti – come ci ha tristemente insegnato la grave tragedia di Genova. 
Nelle regioni in via di sviluppo sono necessarie nuove infrastrutture per soddisfare le esigenze di un'economia in crescita e per migliorare il tenore di vita.

Strumenti e processi digitali possono aiutare a dare il via a grandi miglioramenti nelle prestazioni dei progetti e le aziende che sono veloci ad adottare le tecnologie emergenti otterranno un grande vantaggio competitivo.

Oggi il processo di costruzione fa pieno uso delle nuove tendenze digitali, combinando flussi di lavoro di rilievo, ingegneria e costruzione per fornire nuove efficienze nella creazione di infrastrutture economiche, intelligenti e sostenibili. 

L’integrazione con gli strumenti per l’acquisizione di realtà consente agli utenti di iniziare da rilievi acquisiti dallo stato di fatto e di sfruttare e aggiornare i modelli di ingegneria durante tutto il processo di costruzione in tempo reale.

Contrariamente al passato quando tutti i partecipanti del processo di costruzione accedevano alla tecnologia in comparti separati e agivano in maniera indipendente, il nuovo processo fornisce un'integrazione perfetta per i modelli costruibili offrendo aggiornamenti in tempo reale e scambio di dati per una maggiore efficienza e riduzione dei costi. 

processo-costruzioni-integrato.JPG

Next generation: BIM  5D 

Fortunatamente l’avvento dei servizi cloud offre anche la capacità di trasformare i flussi di lavoro di costruzione, grazie alla possibilità di creare, gestire e condividere in tempo reale i dati provenienti da attività come l'ispezione, il rilievo e l’esercizio delle infrastrutture.

Purtroppo, gran parte del settore lavora ancora solo in un ambiente BIM di livello 1 creando e condividendo modelli 3D disciplinari individuali e disegni 2D, senza utilizzare un processo di collaborazione. 

Molto pochi sono gli esempi attuati in Italia in questo senso. Uno di questi è rappresentato dall’esperienza virtuosa di Italferr per la progettazione del nuovo Ponte San Giorgio di Genova, ora dimostrata in un webinar.

>>> Iscriviti subito al webinar <<<

Manca poco!  - 19 gennaio ore 10.00 

Partecipa al webinar durante il quale scopriremo insieme ai protagonisti di Italferr come i software Bentley per il 4D hanno consentito la risposta ai requisiti di progettazione del nuovo Ponte San Giorgio, entro i rigorosi tempi di realizzazione imposti.

Il webinar dimostra proprio come l'avvio anticipato di un rigoroso processo 4D consente di scoprire problemi di progettazione e pianificazione e di evitare i costi derivanti dai conflitti. Le tecnologie sono già pronte per andare oltre alla realizzazione di un contesto dove tutte le informazioni si intersecano creando un patrimonio dinamico e sempre aggiornato, sempre a disposizione di chiunque ne abbia bisogno.

Ma cosa significa BIM 4D? 

Quello che McKinsey chiama 5D BIM fa leva su una rappresentazione digitale 3D delle dimensioni fisiche e spaziali di un progetto e aggiunge livelli di pianificazione e costi, solitamente indicati come 4D e 5D.

Grazie a Synchro è possibile associare automaticamente il modello BIM alla pianificazione temporale, aggiornando il programma di costruzione in 4D in pochi minuti.

Synchro è l'applicazione di pianificazione e simulazione 4D per i progetti di costruzione che mette a disposizione un ambiente digitale visivo e interattivo, consentendo la validazione del piano del progetto, già molto prima di iniziare i lavori in cantiere.

Il digital twin 4D dei progetti di costruzione

La pianificazione 4D migliora sicurezza, affidabilità, prevedibilità e qualità dei progetti di costruzione complessi e consente di risparmiare, evitando numerose rilavorazioni e identificando in anticipo i problemi di pianificazione. Gli aggiornamenti in tempo reale sul modello 4D consentono di generare una rappresentazione digitale e visiva dello stato di avanzamento del progetto, migliorando la comunicazione e la produttività grazie alle dashboards condivise e al riutilizzo dei dati nei flussi di lavoro digitali.

Tutti i dati sono accessibili tramite app o browser Web, attraverso la migliore tecnologia cloud disponibile sul mercato e pertanto tutto il personale può accedere alle informazioni di cui ha bisogno, sempre e ovunque.

E’ possibile visualizzare e registrare lo stato delle attività, tenere traccia ed evidenziare i problemi, sincronizzarli ai modelli, ai dashboard e alle mappe, con evidenti vantaggi.

vantaggi-digital-twin.JPGAttraverso una gestione completa delle risorse è possibile ridurre la variabilità dei costi ed esaminare il quadro di monitoraggio delle quantità installate rispetto a quelle pianificate, valutando il valore aggiunto per il progetto e le società appaltatrici o i percorsi critici.

In termini di gestione del progetto, è possibile monitorare le riunioni di revisione dello stato di avanzamento utilizzando il modello 4D come hub centrale di informazioni per rendere più chiaro, collaborativo e produttivo il processo decisionale e di pianificazione con tutte le parti interessate.

Grazie ai report visivi e predittivi che identificano attività, aree di lavoro e apparecchiature, è possibili ridurre le varianti nella pianificazione e visualizzare l'elenco delle attività in base alla società appaltatrice o al pacchetto di lavoro.

Lo strumento è inoltre fondamentale per eseguire l'analisi dinamica di coordinamento spaziale per identificare le sovrapposizioni nell'area di lavoro, i rischi legati alle gru a ponte e i ritardi dovuti a potenziali ostacoli.

Cicli di feedback digitale in tempo reale tra il cantiere e gli uffici sono inoltre sempre disponibili per migliorare il monitoraggio della produttività e individuare in ogni momento la posizione del personale sul posto.

L'implementazione di questo ambiente, basato su un database transazionale in tempo reale e un'interfaccia API (Application Program Interface) aperta eseguita nel cloud di Microsoft Azure, apre le porte alla partecipazione totale della catena di fornitura.

I moduli di Synchro

Ecco i moduli che appartengono alla famiglia di Synchro.

SYNCHRO Pro - Utilizza un supporto per creare, analizzare, modificare, creare report e gestire progetti tramite un'unica interfaccia 4D visiva.

SYNCHRO Modeler - Ottimizza le stime delle quantità basate sui modelli, trasformando il modello di progettazione in un modello reale di costruzione

SYNCHRO OpenViewer - Visualizza e collabora in 4D con l'intero team di progetto. L'opzione è gratuita e su richiesta.

SYNCHRO Scheduler - Pianifica utilizzando il metodo CPM tradizionale, senza 3D/4D. L'opzione è gratuita e su richiesta. 

Vieni a vedere i vantaggi offerti dal Synchro nel webinar organizzato da CAD CONNECT il 19 gennaio ’21 alle ore 10:00

>>> Iscriviti subito al webinar <<< 

 


CAD CONNECT 

Formato da un team di esperti che lavorano sui software Bentley da più di 20 anni, CAD CONNECT è l’anello di congiunzione tra la multinazionale e il suo mercato italiano e spagnolo. Offre innumerevoli soluzioni di acquisto, noleggio e abbonamento e come unico centro italiano di formazione certificato presso il Bentley Institute, è al fianco delle imprese di progettazione per offrire la massima consulenza nel percorso verso il BIM e la digitalizzazione. Email: connect@cadconnect.it