Calcestruzzo e stampa 3D: il Qatar si dichiara pronto a costruire edifici sostenibili

Una scultura di cemento stampata in 3D è stata realizzata in Qatar per sancire lo sviluppo tecnologico del paese in questo ambito. Prossimo obiettivo costruire edifici sostenibili interamente stampati in 3D.


Edifici sostenibili stampati in 3D: una sfida internazionale in continua evoluzione

Negli ultimi dieci anni l'attenzione verso il 3D printing è cresciuta notevolmente. Alcuni settori dell'industria hanno sfruttato fin da subito le sue potenzialità mentre altri settori, come quello delle costruzioni, ha impiegato un po' più tempo per raggiungere importanti risultati sul campo.

Nella sfida internazionale volta a sfruttare le potenzialità della stampa 3D si aggiunge oggi anche il Qatar. In linea con gli obiettivi fissati dal piano nazionale Qatar National Vision 2030, il paese affacciato sul Golfo Persico si dichiara pronto a offrire un importante contributo allo sviluppo di un'edilizia sostenibile basata sulla stampa 3D degli edifici.

A sancire la maturità del paese ad affrontare questa sfida è stata la realizzazione della prima struttura in calcestruzzo stampata in 3D e alta quasi tre metri. Parliamo di Flag of Glory, una scultura che ritrae diverse mani unite nel tener in alto la bandiera del Qatar. Un vero e proprio monumento celebrativo a segnare questo importante sviluppo tecnologico qatariota.

 


Questa scultura ci offre l'opportunità di mostrare uno dei principali vantaggi della stampa 3D: la flessibilità nella geometria. Con una struttura come questa, le pratiche di costruzione convenzionali richiederebbero prima la progettazione e successivamente la realizzazione di uno stampo. La stampa 3D ci consente invece di saltare completamente questo passaggio consentendo notevoli risparmi sui costi di costruzione." ha dichiarato il dott. Eyad Masad, professore del programma di ingegneria meccanica presso la Texas A&M University in Qatar (TAMUQ).

 

La scutura in questione è stata realizzata nell'unico laboratorio sperimentale dedicato alla stampa 3D presente nella penisola arabica, fondato a seguito di una partnership tra Texas A&M University in Qatar (TAMUQ), Al Jaber Trading and Contracting (JTC) e Cybe Construction.

 


Ing. Mohammed Al Hamayda, direttore generale di JTC, ha dichiarato: “Gli operatori di TAMUQ e JTC sono ora completamente formati per stampare in 3D qualsiasi oggetto complesso utilizzando il calcestruzzo locale. Il nostro obiettivo comune finale è quello di partecipare efficacemente allo sviluppo di pratiche di edilizia sostenibile in Qatar in linea con la National Vision 2030. Le possibilità offerte dalla stampa 3D sono infinite e non vediamo l'ora di collaborare con il settore delle costruzioni, sia pubblico che privato, nonché le istituzioni accademiche per fornire un metodo di costruzione rapido e sostenibile per il paese”.

 

Tecnologia e materiali innovativi: il connubio perfetto per l'edilizia sostenibile

La stampa 3D del calcestruzzo è un metodo di costruzione alternativo che ha il potenziale per rivoluzionare il settore delle costruzioni a livello globale. Tra i vantaggi più significativi si ricordano:

  • la riduzione della manodopera;
  • maggiore libertà geometrica;
  • ridotto consumo e spreco di materiale;
  • maggiore sicurezza in loco.

Grazie al sostegno finanziario del Qatar National Research Fund (QNRF) di QF e in collaborazione con Hamad Bin Khalifa University (HBKU) di QF, Al-Jaber Trading and Contracting, Ashgal, Seero Engineering e Hecettepe University in Turchia, la ricerca in corso guidata dal dott. Masad si sta concentrando principalmente sullo sviluppo di materiali sostenibili per la stampa 3D, dai geopolimeri al cemento con proprietà termiche e strutturali migliorate. 

"Il nostro obiettivo è utilizzare questa tecnologia per una costruzione rapida e sostenibile in Qatar e ridurre i rifiuti edili", ha affermato Masad. “Se vuoi stampare strutture in Qatar, devi produrre il materiale di stampa in Qatar. Importare materiale non è un operazione sostenibile, né dal punto di vista economico né dal punto di vista ambientale".

La conduttività termica è una delle principali proprietà dei materiali da costruzione su cui concentrare l'attenzione in un paese come il Qatar. Il gruppo sta attualmente esplorando il vasto campo della stampa 3D con un materiale leggero a bassa conduttività termica. 

Al momento in Qatar, come in altre nazioni, non esistono regolamenti per ottenere l'approvazione di edifici stampati in 3D per uso residenziale o commerciale.

Commentando quale sia la più grande sfida principale della stampa 3D con il calcestruzzo, il dott. Masad ha affermato: “la più grande sfida tecnica è ottimizzare il materiale in modo che si indurisca rapidamente mantenendo le sue proprietà strutturali”.

 

Fonte: thepeninsulaqatar.com - concretetimes.online