100 case sostenibili e resilienti: in Texas il più grande quartiere stampato in 3D

Il più grande quartiere di case stampate in 3D sorgerà ad Austin, nella capitale del Texas.

ICON, Lennar e gli architetti di BIG - Bjarke Ingels Group promettono che entro il 2022 sarà costruita una comunità di 100 case sostenibili e resilienti ai disastri naturali grazie alla tecnologia Vulcan. 



Costruire edifici di qualità in modo più rapido ed economico

Per contrastare il problema della mancanza di manodopera e il caro prezzi dei materiali da costruzione, ICON, Lennar e BIG - Bjarke Ingels Group hanno co-progettato il più grande quartiere di case stampate in 3D che sfrutterà l'innovativa tecnologia di produzione additiva per rispondere alla crescente domanda di immobili nella capitale texana.

L'uso della stampa 3D su scala edilizia permette oggi di costruire case in modo più rapido ed economico rispetto ai metodi di costruzione convenzionali, con meno sprechi e maggiore libertà di progettazione.

 

100 case sostenibili e resilienti: in Texas il più grande quartiere stampato in 3D

Render Concept  © ICON_Lennar_BIG

 

"ICON esiste come risposta alla crisi immobiliare globale e per mettere la nostra tecnologia al servizio del mondo", ha affermato Jason Ballard, co-fondatore e CEO di ICON. "Gli Stati Uniti devono affrontare un deficit di circa 5 milioni di nuove case, quindi, c'è un profondo bisogno di aumentare rapidamente l'offerta senza compromettere la qualità, la bellezza o la sostenibilità e questa è esattamente la forza della nostra tecnologia. È un onore e un'enorme pietra miliare per ICON collaborare con Lennar, un costruttore di case d'élite di alto livello con un impegno per l'innovazione. Riteniamo che questo sarà un momento spartiacque nella storia dello sviluppo su scala comunitaria e del futuro che irrompe nel presente."

 

La tecnologia di produzione additiva impiegata

La tecnologia impiegata sarà l’ormai collaudata tecnologia Vulcan messa a punto da ICON, azienda pioniera della stampa 3d su larga scala.

Il materiale innovativo utilizzato per la stampa è il Lavacrete, un calcestruzzo ad alte prestazioni che vanta una resistenza alla compressione di 2.000 - 3.500 psi, capace di resistere a condizioni metereologiche estreme riducendo notevolmente l’impatto dei disastri naturali, fornendo al contempo massima efficienza. Una miscela che si presta ad essere stampata ad alta velocità mantenendo la forma.

 

100 case sostenibili e resilienti: in Texas il più grande quartiere stampato in 3D

Render Concept  © ICON_Lennar_BIG

 

"La produzione additiva ha il potenziale per rivoluzionare l'ambiente costruito man mano che viene adottato dall'industria su larga scala", ha affermato Martin Voelkle, Partner di BIG-Bjarke Ingels Group. “Collaborando con ICON e Lennar, siamo in grado di vedere questa nuova tecnologia arrivare al più vasto pubblico possibile. L'architettura stampata in 3D e i tetti fotovoltaici sono innovazioni che rappresentano passi significativi verso la riduzione degli sprechi nel processo di costruzione, nonché per rendere le nostre case più resilienti, sostenibili e autosufficienti dal punto di vista energetico.