Obiettivo, ridurre la CO2. In UK una nuova soluzione di processo di produzione del cemento

 

Prosegue lo sforzo dell'industria del cemento per ridurre le emissioni di CO2. In UK una nuova soluzione riguardante un aspetto di processo.

Aggregate Industries commissiona il sistema di accumulo di energia ad aria liquida Innovatium PRISMA presso la cementeria di Cauldon

 

Regno Unito: il cementificio Cauldon di Aggregate Industries nello Staffordshire è diventato il primo impianto industriale a gestire un sistema di accumulo di energia ad aria liquida PRISMA.

Innovatium ha sviluppato in collaborazione con l'Università di Birmingham il sistema Prisma che immagazzina energia termica sotto forma di aria liquida per fornire aria compressa in loco, tramite un serbatoio di accumulo di energia latente riempito con un materiale a cambiamento di fase. Il sistema LAES - che funziona a temperature criogeniche inferiori a -150 °C - immagazzina energia termica sotto forma di aria liquida per fornire aria compressa in loco e funziona attraverso un serbatoio di conservazione del freddo a energia latente riempito con un materiale a cambiamento di fase (PCM). I PCM possono assorbire, immagazzinare e rilasciare grandi quantità di calore latente in un intervallo di temperatura definito e sono stati spesso utilizzati, a livello di ricerca, per il raffreddamento dei moduli fotovoltaici.

Il fornitore afferma che può offrire un risparmio energetico del 25% per la compressione dell'aria e aiuterà Aggregate Industries a realizzare il suo obiettivo per il 2030 di 500 kg/t di emissioni di CO2 per i suoi prodotti cementizi. 

Lo sviluppo del sistema è stato finanziato dal Department for Business, Energy and Industrial Strategy (BEIS) del Regno Unito. I sistemi Prisma saranno prodotti nell'Inghilterra nord-orientale, con l'obiettivo di installare il primo sistema dietro il contatore su scala industriale all'inizio del 2023. “A seguito della dimostrazione presso Aggregate Industries, Innovatium ha attualmente chiuso un round di investimenti di GBP 900.000 per lo sviluppo del prodotto di Prisma", ha detto alla rivista pv il direttore della BCES, Yulong Ding.

Kirstin McCarthy, direttrice della sostenibilità di Aggregate Industries, ha dichiarato: “Siamo molto orgogliosi di essere il primo partner a installare il sistema PRISMA in un ambiente operativo. Aggregate Industries si impegna a passare allo zero netto e supportare innovazioni come PRISMA è fondamentale per aiutarci a raggiungere questo obiettivo. McCarthy ha proseguito: “Riteniamo che PRISMA possa svolgere un ruolo importante nell'affrontare il 'trilemma energetico' della gestione dell'efficienza energetica, dei costi energetici e della sicurezza energetica, e siamo fiduciosi che la sua installazione a Cauldon dimostrerà ulteriormente le sue credenziali di decarbonizzazione: un grande passo verso piena commercializzazione della tecnologia”.


Fonti:

  • https://www.globalcement.com
  • https://www.pv-magazine.com/