Lo stato di salute del settore costruzioni: Federcostruzioni e Ance organizzano un evento sul tema

Il 14 luglio a Milano si terrà un evento, organizzato da Federcostruzioni e ANCE Lombardia, su crisi energetica, emergenza clima e ambiente costruito. Tra i partecipanti anche il Ministro MIMS Alessandro Morelli.


Marone: "I rialzi dei prezzi mettono a rischio l'industria italiana delle costruzioni"

Il rialzo senza controlli dei prezzi dell’energia mette a rischio l’industria italiana delle costruzioni. Senza una specifica attenzione del governo, le aziende di grande eccellenza internazionale che producono sul nostro territorio corrono il pericolo di non essere più competitive e di perdere la leadership nel mercato”.

È quanto afferma l’ing. Paola Marone, presidente di Federcostruzioni, che con ANCE Lombardia ha organizzato l’evento “Crisi Energetica, Emergenza Clima e Ambiente Costruito” che si terrà il 14 luglio a Milano e in cui ha confermato la sua presenza il vice ministro MIMS Alessandro Morelli.

 

Lo stato di salute del settore costruzioni: Federcostruzioni e Ance organizzano un evento sul tema

 

La guerra in Ucraina, così come gli effetti della pandemia sul commercio mondiale, stanno portando a una situazione di difficile sostenibilità per il nostro settore. L’aumento dei costi energetici da un lato indebolisce le aziende che producono materiali e tecnologie e favoriscono le importazioni dall’estero, dall’altro appesantiscono le imprese impegnate nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, e anche le imprese e che stanno operando nelcomparto edile attraverso i Bonus e gli incentivi fiscali” avverte Paola Marone.

Insieme al viceministro sono stati invitati quattro esperti per approfondire l’impatto di queste problematiche sui diversi ambiti del settore – industriale, finanziario, politiche ambientali e tecnologie -  ed è stata prevista una tavola rotonda con i rappresentanti delle principali filiere delle costruzioni italiane.

Annunciato anche l’intervento inziale di Raffaele Cattaneo - assessore all'Ambiente e Clima della Regione Lombardia.

Gli obiettivi previsti in ambito ambientale, dall’Agenda ONU 2030 al Piano europeo Fit for 55 richiedono un intervento sui beni immobili  e sulla filiera industriale di portata eccezionale. Le costruzioni sono responsabili di quasi il 40% del consumo di energia e di emissione della CO2.

Per rinnovare e riqualificare il patrimonio immobiliare italiano, in cui vi sono oltre un milione di condomini, è necessario rendere strutturali meccanismi come il superbonus e la cessione del credito e al tempo stesso sostenere la capacità produttiva manifatturiera nazionale delle tecnologie e dei prodotti, necessari a ridurre emissioni e consumi energetici dell’ambiente costruito. Così facendo si creano i  meccanismi per ridurre i consumi energetici degli immobili e dall’altro di rafforzare l’industria manifatturiera nazionale fornendo energia a prezzi competitivi alle aziende e stimolando le produzioni  e le attività che consentono il raggiungimento di questi risultati.” conclude la presidente Marone.

Per partecipare all'evento è necessario pre-registrarsi.

Per le imprese iscritte all’Ance sarà possibile seguire l’evento da remoto cliccando sul link dedicato.

 

 

Programma

Ore 10.30: Saluti 

  • Tiziano Pavoni, presidente ANCE Lombardia;
  • Paola Marone, presidente FEDERCOSTRUZIONI;
  • Raffaele Cattaneo - assessore all'Ambiente e Clima - Regione Lombardia.

 

Ore 11: Key notes 

  • "Politiche energetiche in ambito industriale" Massimo Beccarello, Confindustria;
  • "Il contesto energetico europeo: rischi e opportunità" Andrea Ronchi - Unicredit;
  • "Riduzione del fabbisogno energetico dell’ambiente costruito" Marco Mari – GBC Italia;
  • "Il vettore idrogeno per la decarbonizzazione dell'ambiente costruito" Ennio Rubino - Distretto STRESS.

Ore 12: Tavola rotonda

  • Massimo Deldossi – ANCE*;
  • Franco Villani - ANIE;
  • Angelo Luigi Marchetti - ASSOLEGNO;
  • Luigi Di Carlantonio - CONFINDUSTRIA CERAMICA;
  • Francesco Fiori - FEDERCHIMICA.

Conclusioni:

  • Alessandro Morelli, Vice Ministro MIMS

Modera: Marina Valerio, Class CNBC

 

*In fase di conferma


Logo Federcostruzioni