È scomparso Luca Sanpaolesi, l'ingegnere che consolidò la Torre di Pisa

19/07/2022 3710

L'Ateneo pisano piange la scomparsa del professor Luca Sanpaolesi. Emerito di Tecnica delle costruzioni, ha contribuito all'opera di consolidamento della Torre di Pisa e allo sviluppo degli Eurocodici. 


Chi era Luca Sanpaolesi

È morto lo scorso 17 luglio, il professor Luca Sanpaolesi, emerito di Tecnica delle costruzioni dell’Università di Pisa, conosciuto, tra le varie cose, per aver contributo all’opera di consolidamento della Torre di Pisa a metà anni Ottanta. Il professor Sanpaolesi, classe 1927, si era laureato in Ingegneria civile nel 1953 a Pisa. Nel 1974 è stato nominato professore ordinario di Tecnica delle costruzioni al Dipartimento di Ingegneria strutturale. Nel 1981 è stato insignito dell’Ordine del Cherubino. Il professor Sanpaolesi è stato Direttore del Dipartimento di Ingegneria Strutturale dell’Università di Pisa dalla sua istituzione, nel gennaio 1997, all’ottobre 2003.

 

sanpaolesi-luca.jpg

 

Una vita spesa per lo sviluppo delle norme tecniche per le costruzioni 

Nel corso della sua lunga attività scientifica ha diretto importanti ricerche teoriche e sperimentali, molte delle quali finanziate dalla Comunità Europea. Dal 2005 al 2013 è stato presidente dell’AICAP, Associazione Italiana per il Cemento Armato e Precompresso. È stato presidente della Commissione del CNR per le norme sulle costruzioni in acciaio, vicepresidente della Commissione del CNR per le norme sulle costruzioni in cemento armato e vicepresidente della Commissione Ingegneria Strutturale dell’UNI. È stato a lungo membro esperto del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici e ha dato un contributo fondamentale all’ammodernamento delle Norme Tecniche delle Costruzioni.

In ambito internazionale, come componente della delegazione italiana nell’ambito del CEN/TC250, ha dato un impulso decisivo allo sviluppo degli Eurocodici. Ha fatto parte del Comitato Internazionale per la Salvaguardia della Torre di Pisa, che ha predisposto il progetto di consolidamento della Torre di Pisa, e, una volta conclusi i lavori, è stato membro del Comitato di Sorveglianza della Torre.

Anche noi della redazione di Ingenio lo ricordiamo per la sua grande vitalità e per il suo grande impegno nella diffusione degli Eurocodici, come lo testimonia uno dei suoi ultimi articoli pubblicati nel 2020 su INGENIO, che ha fatto il punto sull’aggiornamento delle Appendici Nazionali agli Eurocodici, conseguente alle modifiche apportate dal CEN agli Eurocodici stessi dal 2007 in poi e alla luce degli aggiornamenti normativi italiani introdotti con le NTC2018 e con la Circolare 2019.

Oppure un altro che ne definisce la Vita Nominale "di Progetto" secondo la Circolare n.7 del 2019.

Ne consigliamo la lettura.

"L'aggiornamento delle Appendici Nazionali agli Eurocodici"

"Vita Nominale "di Progetto": significato e utilizzo spiegato dalla Circolare applicativa delle NTC2018"