Digitalizzazione del cantiere: Kerakoll e l’evoluzione del ruolo del fornitore

19/07/2022 3345

Da alcuni anni il BIM e tutti gli strumenti digitali più avanzati sono entrati prepotentemente all’interno di tutte le fasi del life-cycle di un edificio, dall’ideazione alla manutenzione, passando per la progettazione e l’esecuzione.

Anche i fornitori come Kerakoll sono attori sempre più importanti all’interno del processo, perché con servizi sempre più avanzati possono rendere più veloce ed efficiente la gestione dell’opera.


Il processo di digitalizzazione nel settore delle costruzioni

Dal 2017, anno di pubblicazione del primo Decreto DM 560 relativo al BIM (conosciuto come “Decreto Baratono”), ad oggi la consapevolezza relativamente ai processi che regolano la gestione digitale di un’opera edile, con particolare attenzione all’utilizzo attivo dei dati, da parte dei vari attori coinvolti nella filiera delle costruzioni, è cresciuta in maniera esponenziale toccando non solo progettisti e imprese ma anche i fornitori.

Infatti, per le aziende che producono e forniscono materiali per l’edilizia, entrare con consapevolezza nei processi digitali ha una doppia valenza: da una parte, la necessità di mantenere alto il livello di servizio garantendo un supporto a progettisti e imprese che utilizzano strumenti digitali, ha evidenziato la necessità di realizzare oggetti BIM che favoriscano lo scambio di informazioni in maniera rapida e strutturata. D’altro canto, tra i temi principali legati alla digitalizzazione dei processi ci sono quelli della sostenibilità e dell’efficienza.

Proprio questi ultimi aspetti hanno spinto Kerakoll Group, tra le aziende leader a livello globale nei materiali e nei servizi per l’edilizia e che da sempre ha nel suo DNA l’edilizia sostenibile, ad investire negli ultimi anni nella trasformazione digitale.

 

Digitalizzazione del cantiere: Kerakoll e l’evoluzione del ruolo del fornitore

 

Il catalogo digitale di Kerakoll 

Da alcuni mesi Kerakoll ha pertanto avviato un processo interno per diventare un’azienda “BIM Ready”, in collaborazione con One Team

L’azienda informatica milanese, con oltre 30 anni di esperienza e Platinum Partner di Autodesk, è diventata un partner strategico poiché rappresenta un’eccellenza nel panorama del BIM italiano e da 25 anni ha sviluppato un metodo (Metodo One Team) di consulenza appositamente pensato per le aziende manifatturiere che vogliono iniziare ad introdurre il BIM all’ interno dei propri processi. 

Il percorso vede due fasi distinte ma interconnesse: la prima consiste nella realizzazione dei gemelli digitali utilizzabili nei più comuni software di BIM authoring dei sistemi Kerakoll. Questi oggetti BIM sono pensati e creati seguendo non solo le logiche dell’utente finale, ma anche le normative nazionali ed internazionali legate al Metodo, realizzando pertanto oggetti parametrici con informazioni chiare e un giusto equilibrio tra dettaglio e leggerezza.

I sistemi di Kerakoll che sono stati analizzati e resi digitali coprono una gamma globale di soluzioni per il settore edilizio, pertanto potranno essere inseriti in tutti i progetti realizzati con metodologie BIM.

La seconda fase consiste in una formazione all’interno dell’azienda delle figure principalmente a contatto con imprese e progettisti, in modo tale da poter fornire un’assistenza e una consulenza attiva a tutti gli interlocutori che all’interno della propria professione si trovano ad utilizzare strumenti digitali di gestione di progetti edilizi, partendo dall’utente con una maturità elevata in tema BIM fino a raccogliere i dubbi di chi soltanto ora si sta affacciando con continuità ai nuovi metodi e strumenti digitali.

 

Genius Lab: l’intelligenza artificiale entra in cantiere

La strada dell’innovazione, valore che ha sempre contraddistinto i prodotti di Kerakoll, ha poi portato la società di Sassuolo ad unire le forze e le competenze con Ammagamma, società di data science che offre soluzioni di Intelligenza Artificiale alle aziende, per digitalizzare il settore dell’edilizia.

Le due aziende hanno infatti siglato una partnership per lo sviluppo congiunto di una serie di applicazioni digitali in grado di semplificare e velocizzare il lavoro dei professionisti coinvolti negli interventi sui cantieri, dando avvio a un vero e proprio modello di business basato su una piattaforma di servizio, ovvero una Platform as a Service (PaaS).

In particolare, la realizzazione della piattaforma digitale Genius Lab ha permesso di dotare i professionisti del mondo dell’edilizia di una webapp in grado di identificare e quantificare rapidamente tutte le soluzioni Kerakoll, massimizzando le opportunità e riducendo al minimo il tempo necessario alla progettazione e computazione dei materiali.

La soluzione Genius Lab, progettata da Ammagamma, consente ai principali attori della filiera (professionisti, tecnici, imprese) di creare e condividere i cantieri sia all’interno del network Kerakoll sia con gli altri utenti presenti in piattaforma, valutare l’ordine di grandezza economico delle attività e identificare le soluzioni ed i cicli Kerakoll utilizzabili ed usufruire dei nostri servizi.

 

Digitalizzazione del cantiere: Kerakoll e l’evoluzione del ruolo del fornitore

 

Genius Lab è una piattaforma sviluppata appositamente per avere una struttura scalabile, con la possibilità di far evolvere le singole componenti nel tempo e in base al riscontro degli utenti. La piattaforma presenta inoltre una profilazione nativa con contenuti e funzionalità differenti a seconda della diversa tipologia di utenti (dalla direzione ai professionisti esterni, passando per gli agenti). 

Molto importante anche la user experience che ha guidato lo sviluppo della piattaforma. Per seguire e guidare l'utente nella compilazione dei differenti campi sono stati creati dei percorsi preferenziali e anche dal punto di vista del motore di raccomandazione, l’attività dell’utente risulta determinante al fine di migliorare costantemente le performance di risposta o per individuare la mancanza di specifici argomenti. 

Infine, la piattaforma è stata dotata di un motore di raccomandazione basato su IA per fornire assistenza agli utenti riguardo a eventuali dubbi in materia, attraverso il pannello Kerakoll Assistant, che permette di ricercare domande relative a tematiche professionali, gestionali/finanziarie o tecniche, in maniera rapida ed efficace, con possibilità di interagire con i suggerimenti e di accrescere nel tempo i campi coperti dalle risposte, migliorando costantemente la capacità di risolvere i dubbi ricorrenti.

CLICCA QUI - Visita il sito Genius Lab


kerakoll_logo-700.jpg

Chi è Kerakoll

Kerakoll, Società Benefit, leader internazionale nel settore dell’edilizia sostenibile, offre una soluzione globale nei materiali e nei servizi per costruire e vivere nel rispetto dell’ambiente e del benessere abitativo.

Dal 1968 – anno in cui il Gruppo è nato a Sassuolo, nel cuore del più importante comprensorio ceramico mondiale, dall’iniziativa imprenditoriale di Romano Sghedoni – Kerakoll ha avviato un percorso di crescita nel mercato nazionale e internazionale dei materiali per l’edilizia, fino ad arrivare all’attuale leadership nell’edilizia green, con un riconosciuto primato tecnologico a livello internazionale.

Kerakoll ha realizzato circa 500 milioni di euro di fatturato annuo - di cui il 45% sui mercati esteri - e conta circa 2.000 persone tra dipendenti e collaboratori. Oggi Kerakoll è presente direttamente in 12 Paesi, con 17 stabilimenti produttivi in Italia, Spagna, Polonia, Grecia, Francia, Regno Unito, India, Brasile e Portogallo.