Bonus Fiere per le imprese: cos'è e come fare per ottenerlo

25/07/2022 4074

Con la conversione in legge del Decreto Aiuti (Legge 91/2022) sono stati stati stanziati 34 milioni di euro per agevolare la partecipazione delle imprese ad eventi fieristici internazionali che si svolgeranno in Italia.

C'è tempo fino al 30 novembre 2022 per presentare la richiesta di rimborso sulla piattaforma resa disponibile dal MiSE.


Un contributo statale per partecipare ad eventi fieristici internazionali in Italia

L’articolo 25-bis della Legge 91/2022 (conversione con modifiche del DL 50/2022, il cd. Decreto Aiuti) dispone che le imprese, aventi sede operativa in Italia e interessate a partecipare ad eventi fieristici internazionali, possono beneficiare di un contributo pari al 50% delle spese e degli investimenti effettivamente sostenuti, prevedendo un rimborso fino ad un massimo di 10.000 euro ad azienda.

Il buono è rilasciato dal Ministero dello sviluppo economico (MiSE), secondo l'ordine temporale di ricezione delle domande e nei limiti delle risorse a disposizione previa presentazione di una richiesta inoltrata esclusivamente per via telematica su un'apposita piattaforma. La piattaforma sarà resa disponibile dal MiSE entro 30 giorni dall'entrata in vigore della legge di conversione del Decreto Aiuti.

 

Bonus Fiere per le imprese: cos'è e come fare per ottenerlo

 

Requisiti per accedere al Bonus Fiere

Si rivolge a tutte le aziende che rispettano i seguenti requisiti:

  • sede operativa nel territorio italiano;
  • iscrizione nel registro delle imprese;
  • godimento dei diritti di partecipazione a manifestazioni fieristiche;
  • non aver beneficiato di altri contributi con le stesse finalità del suddetto bonus.

 

Temine utile per presentare la domanda al MiSE

L’agevolazione può essere richiesta per le manifestazioni fieristiche internazionali organizzate in Italia dal 15 luglio al 31 dicembre 2022, così come da calendario fieristico approvato dalla Conferenza delle regioni e delle province autonome.

Il termine ultimo per presentare la domanda è fissato al 30 novembre 2022. Le domande dovranno essere presentate esclusivamente per via telematica sulla piattaforma ufficiale del MiSE.

Ogni azienda dovrà allegare le dichiarazioni sostitutive di certificato o di atto notarile e attestare di possedere i requisiti richiesti.

Il Ministero dello sviluppo economico provvederà al rimborso delle somme richieste mediante accredito delle stesse, entro il 31 dicembre 2022, sul conto corrente comunicato dal beneficiario.


In allegato il testo coordinato tra DL 50/2022 e la Legge 91/2022, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 164 del 15 luglio.