Sandro Dardanello (Ance Cuneo) nominato presidente Commissione Calcestruzzo

04/02/2013 2154

Resterà in carica per il triennio 2013-2016: “Assicureremo opere più sicure e di qualità”

La Commissione Calcestruzzo Insieme per Opere Durevoli, costituita a tempo indeterminato lo scorso mese di giugno con l’obiettivo di assicurare in provincia di Cuneo costruzioni più sicure e di qualità, ha proceduto ieri, mercoledì 16 gennaio, presso la sede dell’Ance Cuneo, alla nomina di Sandro Dardanello, rappresentante della sezione Costruttori edili di Confindustria Cuneo, quale proprio presidente. Dardanello è stato eletto all’unanimità e resterà in carica per il triennio 2013-2016. Ad eleggere il neo presidente sono stati gli altri 9 enti che compongono la Commissione: Regione Piemonte, Provincia di Cuneo, Confartigianato Cuneo, Associazione Tecnico Economica del Calcestruzzo Preconfezionato – Atecap, Ordine degli Ingegneri della provincia di Cuneo, Ordine degli Architetti della provincia di Cuneo, Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della provincia di Cuneo, Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Mondovì ed Ente Scuola Edile di Cuneo.

“Il recente dramma generato dal terremoto in Emilia e anche altri fatti più recenti, ma altrettanto inquietanti, ci insegnano come sia diventato sempre più urgente e indifferibile la necessità di diffondere la cultura della qualità nelle costruzioni in cemento armato – ha affermato il presidente Sandro Dardanello subito dopo l’elezione -. La coscienza di dover diffondere questo concetto è il motivo fondante che diede vita alla Commissione Calcestruzzo. L’idea semplice ma geniale fu quella di riunire allo stesso tavolo di lavoro e di discussione tutti i componenti della filiera del settore delle costruzioni. Durante i dieci anni di lavoro della commissione ognuno di noi ha espresso il proprio concetto di qualità in armonia con i componenti della commissione. Si è creata quindi questa nuova realtà, che è già stata mutuata in altre regioni. Il confronto con tutti i componenti della filiera deve stimolare in noi una nuova coscienza professionale che deve avere come obiettivo primario la ricerca del massimo livello di qualità. Crediamo nella valenza di questo materiale così incredibile che merita uno studio ancora più professionale. Con la qualità si raggiungono risultati economici e tecnici di alto rilievo sia nelle grandi opere realizzate dai grandi committenti sia nelle piccole opere”.

“La commissione si insedia sotto i migliori auspici e si propone di vigilare sulla qualità dei materiali utilizzati – ha aggiunto il presidente di Ance Cuneo Filippo Monge -. Crediamo fermamente nella responsabilità sociale degli operatori del settore edilizio e siamo convinti che i nostri appelli non cadranno nel vuoto. L’impiego di materiali non idonei genera concorrenze sleali che non possiamo permetterci”.

Tra le prime proposte avanzate dalla Commissione presieduta da Sandro Dardanello la definizione di un iter sperimentale per interventi di miglioramento della sicurezza sismica dei fabbricati, in particolare dei capannoni industriali.