Lomurno Francesco


Ingegnere strutturista

Curriculum / Profilo

Sono Francesco Lomurno, nato ad Altamura (BA) il 6 novembre 1993, e sono un Ingegnere strutturista.

Mi sono formato “a bottega in Studio” sin dall’adolescenza, sono cresciuto nell’ambito dell’Edilizia e dell’Architettura e mi sono sempre destreggiato tra l’ufficio, il cantiere, l’università, il computer e il tecnigrafo. All’inizio ho lavorato presso competenti tecnici del costruito e del territorio che la provincia italiana non di rado sa offrire, e poi in un contesto nazionale nella città di Milano dove vivo e lavoro attualmente.

Mi interesso alla progettazione architettonica ma cado subito “vittima” del fascino delle Strutture e della loro matematica, del mondo immaginario creato da maestri come Pier Luigi Nervi. e Frei Otto.

Intraprendo gli studi in Ingegneria che mi portano al Politecnico di Milano dove mi laureo a pieni voti in “Civile - specializzazione in Strutture”, sostenendomi anche col lavoro da freelancer curando piccoli interventi edilizi.

A 24 anni comincio a percorre un cursus che mi porta ad avvicinarmi al mondo degli Edifici Alti e delle grandi firme dell’ingegneria, con la tesi con il Prof. Mola intitolata “Performance-based seismic design of tall buildings by means of dynamic non-linear time-history analysis” e con le sue Lectio Magistrales sul tema. Continuando poi successivamente con un tirocinio presso il prestigioso studio Redesco Progetti dei Proff. Mauro E. Giuliani e Gian Carlo Giuliani.

Attualmente, lavoro presso lo stesso studio Giuliani, che è pluripremiato nell’ambito dell’High-Rise Buildings, qui, sto imparando in un’ambiente stimolante e con lo sfondo di una città che sta crescendo sempre più in altezza. Mi occupo di progettazione strutturale di edifici in calcestruzzo armato e acciaio e di risanamento di edifici storici in muratura.

Esercito anche la libera professione sempre nell’ambito della progettazione strutturale e architettonica, sono iscritto dal 2020 all’Ordine degli Ingegneri della provincia di Milano - n. 32371.

Non ho smesso di studiare, mi appassionano sempre: la meccanica, la tecnologia, il mondo delle grandi costruzioni, mi interessano i problemi teorici e le eleganti soluzioni elastiche lineari cimento degli Ingegneri di un tempo e l’intuizione statica; ma anche mi interessa dell’avanzato mondo della meccanica computazionale non lineare dinamica e statica che per il momento costituisce un tema forte nelle mie competenze. In quest’ultimo ambito, sono stato finalista nella competizione annuale, 2018, della casa distributrice del noto software FEM Midas.

Altro mio campo di interesse è quello della Ingegneria parametrica che credo sia un tema in evoluzione e il preludio dell’ingresso dell’A. I. nella progettazione complessa a cui non bisogna farsi trovare impreparati.

Sono una persona curiosa, con grande spirito di iniziativa e volitiva. Quando ho tempo faccio sport e pratico il nuoto, ho diversi hobby e mi piace anche tantissimo la Storia.

Articoli

  • 1